Odio i grafici creativi ma amo i grafici differenzianti

, , , , ,

Ciao,

come ben sai se mi segui da un po’, hai capito che non sono uno che le manda a dire e nemmeno un ipocrita, dico in faccia cosa penso e per questo da qualcuno vengo giudicato come una persona presuntuosa e arrogante.

Questo non mi spaventa, conosco i limiti del mio carattere e quando parlo cerco di farlo con cognizione di causa.

Sono un tipo scomodo, ruvido e spigoloso ma se cerchi di superare questo e di andare in profondità, potrai valutare tu se ciò che scrivo o dico, possa avere in qualche modo valore per te.

Il titolo di questo post è intenzionalmente forte poiché con l’avvento del mondo del web, che negli ultimi anni è sempre stato in crescita, sono nati come funghi attività del tipo:

  • web agency;
  • esperti di web marketing;
  • esperti di social media;
  • grafici creativi;
  • quelli che fanno “comunicazione”;
  • ecc…

Purtroppo però, è come entrare in un centro commerciale e lasciarsi attirare dalla pubblicità di un totem colorato in cui viene venduto un certo prodotto o servizio ben impacchettato e con un prezzo invitante, poi se c’è un bravo venditore il gioco è fatto.

Ti sarà sicuramente capitato (o avrai sentito qualche tuo amico al quale è capitato) di comprare una novità ben confezionata, peculiare o dalle forme affascinanti, scoprendo, una volta utilizzata che era una fregatura ma intanto i soldi li avevi appoggiati sul tavolo, grazie a chi senza consistenza ha inquinato la tua scelta all’acquisto e magari per un pò hai deciso di starne decisamente lontano immaginando che tutti quei prodotti siano così.

È capitato anche a me!

Ritorniamo al mondo del web e della vendita, un campo in cui posso esporre dopo 14 anni di P.I. la mia esperienza.

Non sopporto chi pur di vendere racconta sciocchezze senza alcun fondamento scientifico o sperimentato, collaudato e verificato.

Mi riferisco a tutte quelle attività di marketing bizzarre e toniche senza alcuna collegamento reale ed ai loro sostenitori, e lo dico solo perché le ho sperimentate, vissute e conosciute in profondità, spacciandomi per un potenziale cliente. Persone che parlano di marketing e di vendita come se fosse un giocherellare prendendo spunto da corsi e corsetti acquistati qua e là a poche lire.

Gente che passa messaggi talmente stupidi tipo “il tuo prodotto va bene per tutti, promuoviti”!  Ora sul promuoversi siamo tutti d’accordo, è il metodo che lascia a desiderare.

Stò parlando dei cazzari della comunicazione!

Questa forma di esseri viventi che operano tra le persone e le imbottiscono di numeri sparati a caso e senza senso, che improvvisano professioni senza duri anni di studio e di lavoro nel settore e di continua verifica della loro professionalità.

Per non parlare dell’appioppo sul “essere primi su Google” attività che non serve a nulla se quando entro nel tuo sito non trovo quello che cerco. Continuo col fatto che pagata la fattura del servizio erogato non li vedi più e se quello che ti hanno promesso di raggiungere con le loro campagne funziona è merito loro, mentre se non funziona è colpa tua!

Il mercato è libero penserai tu… Certo! Esistono e ci saranno sempre gli ciarlatani ma mi piacerebbe che aprissi gli occhi e che verificassi ciò che ti viene detto quando ti approcci al mondo del marketing on e offline!

La tua intelligenza e la tua coscienza non dovrebbero essere offese da nessuno, ma purtroppo io quando mi reco dai clienti vedo questo: delusione, indisposizione, paura di prendere fregature, paura di buttare i soldi in un buco, come è capitato l’ultima volta.

Io e gli altri membri della mia squadra, non siamo immuni da errori, ma a differenza di questi scappati di casa che fanno prove con il portafoglio dei loro clienti, dopo anni siamo ancora lì a mettere soldi sul piatto per studiare e formarci nonostante gli anni di esperienza.

Quando vengo chiamato per una consulenza, non prometto mai mari e monti. Se non posso tirar fuori niente di differenziante dalla “tua bottega”, non vengo nemmeno a parlarti. Se fossi un cazzaro come questi distruttori di mercato e di anime, ti farei cacciare i soldi sull’unghia, non lavorerei su base mensile con te come faccio ogni giorno.

Come tutte le cose fatte male, anche il web non serve ad un cazzo!

Scegli i tuoi fornitori non per le promesse che ti fanno, ma per i risultati che portano!

Non mollare mai…

Buon branding!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *