Cos’è un Brand?

, ,

07c912d8-2053-4466-ac83-fa0c2174bf91Mi capita spesso di ricevere domande del genere, mi capita anche spesso di sentire nominare il termine Brand in contesti totalmente errati; quindi, prima di cominciare a spiegare cos’è un Brand (marca in Italiano), è meglio sottolineare cosa NON è un Brand:

  • il Brand non è un insegna;
  • il Brand non è un logo;
  • il Brand non è pubblicità (questo termine dovrebbe scomparire dal dizionario);
  • il Brand non è un prodotto o un servizio;

Ma allora, che caspita è questo Brand?

Ti svelo un segreto: il Brand è emozione!

Un azienda con il suo operare diventa una fonte energetica. Attraverso i suoi servizi o prodotti, trasmette emozioni ai consumatori. Dal momento in qui un utente è carico di questa energia positiva si trasforma in cliente fidelizzato. E’ nato un Brand!

Il Brand è una reazione emotiva e psicologica che nasce e cresce solo nella mente di un utente diventato cliente. Ogni azione che viene fatta dall’azienda influenza positivamente o negativamente l’impressione del cliente e quindi il Brand, per tanto ogni operazione va eseguita con lungimiranza.

Dai un’occhiata a questa foto:

newmax brand famosi

Sicuramente ti sarà bastato guardarla per qualche istante, per collegare esattamente i Brand qui sopra a un qualcosa che tu possiedi, che desidereresti o perché no, ad un qualcosa che è collegato ad un emozione negativa. Comunque sia, hai delle reazioni ben distinte per ogni singola marca che vedi nella foto.

Se vuoi scomporre un Brand e vedere come è composto, qui sotto trovi i pezzi:

  • personalità: cioè il carattere del marchio. Ossia il suo legare al utente che lo preferisce;
  • rapporto: ossia la relazione che ha costruito con i consumatori. Ingrediente fondamentale in ambiente di visuale online e offline;
  • rappresentazione di se: è l’immagine che il cliente target ha di se se tesso, e questa immagine è quella che desidera trovare nel brand;
  • conoscenza: l’impresa contiene dentro di se la sua preparazione e tutto il valore derivato dal prodotto/servizio che vuole vendere. Un Brand può evocare i suoi principi, il suo essere innovativo, il suo essere specializzato in quel settore;
  • immagine: il consumatore desidera essere identificato con le caratteristiche del Brand stesso.

Una macchina così articolata deve essere spinta da un carburante altrettanto organizzato, quindi nel pentolone che produce la benzina dobbiamo mettere anche questi ingredienti:

  • il design: va dal logo al sito internet, azioni mirate per la visibilità;
  • lo “storytelling”: la capacità e il contenuto da raccontare, deve saper dare spiegazioni che influenzino l’opinione del cliente e lo fidelizzi alla marca. Lo ripeterò all’infinito: al cliente non gliene frega una mazza che la tua azienda è aperta dal 1950. Il cliente è interessato solo al tuo prodotto/servizio;
  • il rapporto con il cliente: il Brand fa sentire i propri clienti speciali, esclusivi e parte di qualcosa di grande.

Non mollare mai…

Buon Branding!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *